En plein air

Un workshop fotografico guidato da Laura Cantarella.

Immagine di Simone Ruberto e Cristina Sara Zanforlin

“Per realizzare un paesaggio dobbiamo ritirarci a una certa distanza – dobbiamo essere abbastanza lontani da separarci dalla presenza immediata di altre persone (figure), ma non troppo lontani da perdere la capacità di distinguerle in quanto attori operanti in uno spazio sociale. (…)È solo da una certa distanza (e da una certa angolazione) che possiamo riconoscere il carattere collettivo della vita dell’individuo, o la realtà collettiva di coloro che – in altre condizioni – sembrano così persuasivamente individui.” J.Wall.

I parchi di Torino sono tutti, in modo diverso, osservatori privilegiati per comprendere la città e la sua identità, che da industriale è diventata multiforme e multietnica. Giardini preziosi o luoghi di apparente wilderness, in realtà i parchi urbani svelano la nuova struttura sociale e culturale della città. Celebrazioni, raduni familiari, spazio di gioco per adulti e bambini, i parchi forniscono un prezioso spazio libero all’interno delle maglie sempre più rigide della città. Sono anche in qualche modo teatro, spazio di rappresentazione per culture che non sempre trovano luoghi adeguati altrove.

 

Il workshop si sviluppa in due giornate:

Primo giorno:
– In mattina si terrà il briefing con la definizione del progetto a partire dagli scritti di Jeff Wall.
– Nel pomeriggio, da un parco aulico centrale come il Valentino ci si sposterà verso un parco più periferico (a piedi e con mezzi pubblici) per costruire assieme un viaggio nello spazio sviluppando una storia fotografica..

Secondo giorno:
– La fase finale sarà dedicata all’editing e alla valutazione dei lavori.

 

DOVE?
Ritrovo presso il Centro Phos: Via Giambattista Vico 1, Torino

COME E QUANDO?
Da Sabato 27 Maggio a Domenica 28 Maggio 2017

QUANTO DURA?
Il workshop dura 2 giorni

QUANTI SAREMO?
E’ previsto un massimo di 12 partecipanti

ATTREZZATURE E MATERIALI RICHIESTI:
Macchina fotografica Reflex digitale

QUANTO COSTA?:
Euro 180

PER INFO E ISCRIZIONI:
Clicca qui

 

Laura Cantarella è fotografa, ricercatrice indipendente, docente.
I suoi lavori sono stati esposti, tra gli altri, presso: F4. Un’idea di fotografia, IUAV, Savignano immagini, Museu d’Història de Catalunya, 6 Biennal Europea de paisatge a Barcelona, Centre de Cultura Contemporània de Barcelona, Rapallo Fotografia Contemporanea, Chelsea Art Museum a New York, Fundaciò Espais d’Art Contemporani a Girona, Museu d’Art Contemporani de Barcelona. Ha coordinato opere collettive, indagini territoriali come “Atlas Bormida” e “Topografia del trauma”.
Architetto di formazione (Politecnico di Torino) e dottore di ricerca in Humanidades (Universitat Pompeu Fabra, Barcelona) ha collaborato con università e istituti come docente di cultura visiva tra cui Elisava e IAAC, Institute for Advanced Architecture of Catalonia a Barcellona, Abadir a Catania. Dal 2008 al 2013 è stata professore a contratto presso la Facoltà di Architettura del Politecnico di Torino. È tra i vincitori del premio Terna e finalista della V edizione del Premio Francesco Fabbri.